Materasso culla quanto è importante scegliere quello giusto

E’ sembra ombra di dubbio uno degli acquisti da tenere in debita considerazione per la salute del neonato. Stiamo parlando del  materasso, il luogo in cui per i primi mesi di vita si trascorre più della metà del proprio tempo. Insomma la culla da sola fa la metà del lavoro, il resto è tutto merito del materasso. Quanto è importante la scelta del materasso? Il materasso culla gioca un ruolo importantissimo poiché è la superficie dove poggia il corpo del neonato, per cui la scelta deve essere effettuata valutando una serie di fattori senza guardare al pezzo.

Un eventuale scelta sbagliata potrebbe incidere negativamente sulla salute del bambino, anche a lungo termine.La normativa sancisce alcuni parametri obbligatori che devono garantire i costruttori al fine di consentire un riposo corretto per i bambini. Quando si acquista un materasso bisogna sempre verificare il rispetto della norma UNI 11036 intitolata “Materassi per letti destinati ai bambini – Requisiti dimensionali, requisiti di sicurezza e metodi di prova”.

Questa prevede che le dimensioni di realizzazione debbano essere comprese tra i 90 e 140 cm di lunghezza e tra i 50 e 70 cm di larghezza. Per quanto riguarda la sicurezza, i materiali utilizzati devono essere anallergici e atossici.
Tutte le superfici, comprese quelle laterali, non devono presentare parti ingeribili come fiocchi, bottoni, lacci ed altri componenti simili.Un materasso realizzato a regola d’arte deve essere fabbricato con materiali atossici e antiallergici. Le etichette devono essere applicate all’esterno della copertura e devono essere cucite lungo tutto il perimetro.

I materassi cambiano anche in base all’età. Per la prima infanzia (0-3 anni) i materassi devono sostenere il peso del corpo in modo uniforme, assicurandone il riposo e i tessuti devono essere tutti lavabili a mano o in lavatrice. Superati i tre anni, i materassi devono tener conto della crescita del bambino, non devono essere eccessivamente morbidi, ma devono comunque garantire un ottimo riposo.È buona abitudine testare un materasso prima dell’acquisto. Semplicemente spingendo con una mano il centro del materasso e rimuovendola, si può valutare la velocità con la quale il materasso ritorna nella sua conformazione originale.

Nel caso in cui la forma viene ripresa in modo abbastanza rapido, questo è sintomo di una qualità elevata del materasso. Infatti un materasso troppo morbido, potrebbe creare dei fastidi al bambino, in quanto quest’ultimo troverebbe difficoltà nel cambiare posizione.Evitiamo il  riuso del materasso tra fratelli. Polvere e sudore (a proposito, sapete che un adulto perde in media una lattina di liquidi ogni notte, che si depositano su lenzuola, materasso e in parte evaporano?), ma mettiamoci anche vomito, pipì ecc. finiscono prima o poi sui loro lettini, diventando terreno fertile per la proliferazione di acari e batteri.