culle bianche, per un nuovo bebè in arrivo

Quando la pancia comincia a gonfiarsi per un nuovo bebè in arrivo viene naturale iniziare a sognare la camera del piccolo … o della piccola. Così si prende a progettare ogni minimo dettaglio, dal colore delle pareti della stanza al carrozzino ed ai vestiti che il pargolo indosserà. Prima di acquistare un giocattolo o un vestitino è spesso necessario aspettare di conoscere il sesso del futuro nascituro. Se però siete impazienti, una soluzione c’è: scegliete il bianco.
In questo articolo vi parleremo di culle bianche e della maniera in cui abbinarle agli altri complementi d’arredo della stanza.

Le culle bianche: neutre ed eleganti

Il bianco è senza dubbi un colore neutro e facilmente adattabile a diversi stili di arredamento. Inoltre, come accennato poco fa, è una tinta perfetta sia per un bimbo che per una bimba.
Se acquistate una culla bianca, non preoccupatevi del fatto che essa possa risultare impersonale: potrete personalizzarla in un secondo momento, quando scoprirete il sesso del nascituro. Come farlo? Ad esempio con un piumone delle principesse, se è femminuccia, o con una trapunta a sfondo “Cars”, se è maschietto. Sono in vendita anche molti cuscini deliziosi, sia in versione femminile che maschile.

Le culle bianche e lo stile shabby

Se per la vostra casa avete scelto lo stile shabby chic, da qualche anno di gran moda, questo sarà un motivo in più per dirigervi verso l’acquisto di una culla bianca. Che essa sia in ferro battuto o in legno, non importa. Ciò che conta è che sia dotata di uno stile retrò … ed elegante. Per donare all’ambiente un aspetto ancora più vintage, potrete aggiungervi oggetti come una sedia a dondolo, che tra l’altro risulterà utilissima anche quando nel cuore della notte avrete il disperato bisogno di far addormentare il vostro pargolo. Sarà perfetta se in legno o, ancora meglio, in legno laccato bianco. Molto vintage anche il cavallino a dondolo, specialmente se ne acquisterete uno in legno oppure in stoffa.

Il bianco è un ottimo alleato della pulizia

Su una superficie bianca risulta più facile notare la polvere e la sporcizia. Ovviamente dovrà essere vostra premura pulirla, ma il fatto di poter notare senza doversi applicare troppo quando la culla è sporca è già un’agevolazione per una mamma super impegnata. E credetemi, dopo la nascita di un bebè ogni mamma è “super impegnata”. I neonati non sono ancora in possesso di tutti gli anticorpi, quindi il nostro consiglio è quello di scegliere, oltre a culle bianche, anche lenzuola della stessa tinta e materassi ipoallergenici e di qualità.
L’igiene del neonato deve essere la vostra priorità, almeno per i primi mesi. Attenzione, però, a non trasformare questa priorità in ossessione.

Come abbinare tende e tappeti con delle culle bianche

Le tinte più adatte all’arredamento della camera di un bambino appena nato sono quelle pastello, che tra l’altro saranno perfette anche per arredare in stile shabby. Le nuances pastello sono tenui e per questo non disturbano l’occhio, ancora poco abituato ai colori accesi, del bambino. Non dimentichiamo che il piccolo prima di venire al mondo è stato “chiuso” nel grembo materno per ben 9 mesi!
Per quanto possiate essere ansiosi, il nostro consiglio è quello di non acquistare tende e tappeti prima di scoprire il sesso del bambino. E’ vero che le tinte neutre come il beige, il grigio o il bianco sono adatte ad ogni contesto … ma se volete rendere davvero speciale una cameretta essa deve rappresentare almeno un po’ il nuovo nascituro. Dei dettagli in azzurro chiaro o in rosa tenue saranno perfetti per donare alla camera un aspetto classico ma allo stesso tempo personalizzato.

Fasciatoi e cassettiere ton sur ton con la culla

Se acquistate una culla bianca, non indugiate nel comprare anche un fasciatoio ed una cassettiera della stessa tinta e, possibilmente, della stessa linea. Sono elementi essenziali nelle cameretta di un neonato, dunque perché non sceglierli tutti dello stesso materiale e colore? Inoltre, rimandare non sarà un lusso che potrete concedervi quando avrete un bambino piccolo. Quindi è consigliabile giocare d’anticipo, magari facendosi aiutare economicamente da amici e parenti, spesso a corto di idee regalo per il piccolo.